10 motivi per i quali non puoi fare a meno di un sito web

10 motivi per i quali non puoi fare a meno di un sito web

I vantaggi di avere un sito web aziendale

Durante discussioni di lavoro con imprenditori o liberi professionisti che ancora non possiedono un sito web, alcuni di essi si dimostrano riluttanti all’idea di realizzarne uno.

Nonostante spesso io non stia nemmeno proponendo loro di svilupparne uno, vengo a volte anticipato con le seguenti obbiezioni: “lo verremmo fare, ma costa troppo” o “lo avevamo ma lo abbiamo tolto perché ci costava troppo” “Noi abbiamo già Facebook, a cosa ci serve un sito?!” “Abbiamo sempre fatto senza” “Ci conoscono già tutti” “Abbiamo già abbastanza lavoro”.

In realtà, a mio giudizio, la maggior parte di queste argomentazioni non corrisponde al reale pensiero di chi le ha formulate: percepisco, infatti, che a frenare queste persone è fondamentalmente la paura di aumentare i costi della loro attività senza avere dei risultati.

Se anche tu la pensi allo stesso modo, ti consiglio di continuare nella lettura; di seguito troverai 10 motivi per i quali, secondo me, non puoi fare a meno di un sito web.

1) Il sito web è il tuo biglietto da visita online

Il web è un mondo che, volente o nolente, nessun imprenditore o libero professionista, nel 2018, può permettersi di ignorare per la forza e l’efficacia comunicativa.

Il tuo sito web è il tuo spazio online; se ben concepito ed aggiornato, darà le giuste informazioni ai tuoi clienti.
Una volta realizzato puoi inserirne l’indirizzo sulla tua mail, su il tuo biglietto da visita, sui tuoi account social, su volantini e brochure. Vedrai che molte persone lo consulteranno per avere maggiori informazioni sui tuoi servizi/prodotti.

2) Puoi posizionare la tua vetrina dove vuoi

In termini di posizionamento SEO, puoi considerare un sito web come un negozio vero e proprio; con la sola differenza che un negozio fisico, una volta che l’hai acquistato, non è così semplice da spostare.

Anche se il locale è in affitto, per spostare la tua attività dovrai effettuare un trasloco con conseguenti perdite di tempo e costi da sostenere.

Con un sito web, invece, quest’operazione è molto più semplice; ti basta sapere dove collocarlo.

Ti stai chiedendo in che modo? Ora te lo spiego.

Basta paragonare una parola chiave per te importante ad una via di forte passaggio.

Ti faccio un esempio; se sei il proprietario di una ferramenta a Vigevano, per te sarà importante che, quando un utente cerca su Google “Ferramenta Vigevano”, la tua attività compaia.

Ecco il nesso: tutti i risultati che trovi in prima pagina sono le attività ubicate nella via principale della tua città, quella con maggiore passaggio e visibilità.

In seconda pagina ci sono le attività che trovi in una strada laterale a quella principale dove il passaggio è inferiore.

Se il tuo sito è in terza pagina o oltre, è come se ti trovassi in periferia oppure in un piccolo paesino limitrofo, dove, se sei fortunato, ti vedono 3 persone al giorno.

Lavorando su questo aspetto, puoi portare il tuo negozio dal paesino con pochi abitanti alla via più trafficata di Vigevano.

3) Il sito web costa troppo? Bugia!!!

Se credi che il tuo sito web costi troppo penso che tu non abbia un buon consulente web.

Innanzitutto, il sito costa in rapporto ai risultati che vuoi avere e se adeguatamente sfruttato “si ripaga da solo” facendo confluire clienti alla tua attività ed aumentando la vendita dei tuoi prodotti/servizi.

Inoltre, se paragonata a tutte le altre forme di pubblicità, è una delle più economiche.
Per quanto possa costare un sito web, è nulla se comparato al costo di affissione di una cartellone pubblicitario o ad uno spazio di un quotidiano. Per non parlare poi di uno spot televisivo.

4) Il sito web è il centro delle tue strategie di marketing

Il sito, come vetrina online della Tua attività, può essere utilizzata per “far atterrare” campagne pubblicitarie.
Se, ad esempio, hai una promozione in corso e vuoi diffonderla all’interno di un’area geografica, puoi creare sul tuo sito una landing page (una pagina tematica appositamente creata) ove far confluire le campagne pubblicitarie.

5) Lo puoi gestire da solo

Questo ovviamente dipende dal fatto che la web agency che te lo realizza conceda o meno la possibilità di gestire in autonomia i contenuti e dal fatto che il sito sia sviluppato avvalendosi di un CMS intuitivo e di facile apprendimento.

Se così fosse, la libertà di intervenire sul proprio sito aggiornandone ed implementandone all’occorrenza i contenuti testuali e le immagini, è indubbiamente un enorme vantaggio.

6) Il sito web “lavora anche quando dormi”.

Una volta creato e svolte le attività necessarie per posizionarlo sui motori di ricerca, il tuo sito lavora da solo e continua a portarti visite e contatti, senza bisogno di investire quotidianamente tempo ed energie.

7) Il sito web informa i tuoi clienti.

Spesso suggerisco ai miei clienti, in fase di creazione dei contenuti, di pensare alle domande che solitamente vengono poste loro e di dare delle risposte a queste domande.

Solitamente, infatti, la prima esigenza che un utente intende soddisfare visitando un sito web, è di tipo informativo.

Quando navigo il sito web di un’azienda lo faccio per sapere qualcosa di quest’azienda e dell’attività che svolge, ampliando il pacchetto di informazioni già in mio possesso.

“Da quanto tempo è aperta questa attività? Che esperienza ha maturato in un dato settore? Quali servizi svolge e che caratteristiche hanno? Quali prodotti vende? Quali sono gli orari ed i giorni di apertura?”

Questa è solo una piccola parte delle domande alle quali gli utenti di un sito cercano di dare risposte.

Creare contenuti in grado di appagare queste esigenze permette di conseguire due risultati:

– Il più ovvio è che non riceverai diverse telefonate che ti obbligano a ripetere sempre le stesse cose fondendo il medesimo tipo di informazioni; informazioni che per l’appunto potresti inserire nel tuo sito web;

– Renderai più piacevole e proficua l’esperienza dell’utente sul tuo sito web (parametro che viene anche preso in considerazione da Google per il posizionamento).

Se vuoi ulteriori suggerimenti in merito, leggi l’articolo del nostro blog Quali contenuti inserire nel sito web.

8) Il sito può svolgere svariate funzioni oltre a quella informativa.

Oltre ad essere, come accennato poc’anzi, la vetrina online della tua attività, può ad esempio raccogliere richieste di preventivi dagli utenti che visitano il Tuo sito e che, compilando un form di contatto, ti chiederanno di formulare un’offerta economica per lo svolgimento di un determinato servizio o per la vendita di uno dei tuoi prodotti.

Le richieste che verranno inoltrate attraverso il form, verranno inviate al tuo account di posta elettronica.

Ovviamente, oltre a questa che è una soluzione “base”, è possibile sviluppare sistemi più complessi che consentano all’utente di selezionare i servizi desiderati con le caratteristiche a disposizione, creando da sé stessi il preventivo attraverso una procedura guidata.

Un’altra funzione che un sito web può svolgere al tuo posto è quella di registrare una prenotazione.

Si tratta di una soluzione largamente utilizzata nell’ambito delle strutture ricettive.

Si pensi ad un hotel che, tramite il proprio sito web, informa gli utenti che vogliono soggiornarvi della disponibilità di una data camera, verificata la quale, può essere prenotata in determinate date.

Un altro sviluppo interessante può essere quello di un’area riservata, ove caricare file che siano accessibili solo a coloro che sono in possesso delle credenziali per accedervi, limitando la diffusione dei contenuti ivi prensenti ad una sola persona o ad un gruppo selezionato (vd anche il nostro articolo “Perché creare un’area riservata per il tuo sito web”)

Quelli appena riportati sono solo tre esempi delle numerose configurazioni che possono essere apportate ad un sito perchè svolga i compiti che ci interessano.

9) Il sito web fidelizza i tuoi clienti.

Oltre che per farsi conoscere da nuovi clienti, il sito web può costituire un valido strumento per fidelizzare quelli già acquisiti.

Creare un blog oppure una sezione news nella quale inserire tutte le novità relative ai servizi e ai prodotti da te forniti invoglierà le persone a seguirti periodicamente ed aumenterà le visite al tuo sito.

Tramite il sito puoi, inoltre, richiedere ai visitatori l’iscrizione ad un servizio di newsletter tramite il quale inviate offerte e promozioni ai clienti, invogliandoli all’acquisto di ulteriori prodotti.

10) Il sito web raccoglie info importanti sui tuoi visitatori.

Installando su di esso uno strumento di analisi (il più conosciuto è probabilmente Google Analytics) puoi raccogliere informazioni relative al tuo pubblico ed elaborarne un profilo.

Potrai, ad esempio, monitorare il comportamento che gli utenti tengono in relazione ai contenuti del tuo sito web, verificando quali pagine sono le più visitate (e quindi quali servizi e prodotti vanno per la maggiore), quali lo sono di meno (al fine di apportarvi delle migliorie ed aumentare le visite), qual è l’età media degli utenti, in quali giornate ed orari avviene la maggior parte delle visualizzazioni (questo è importante, ad esempio, se vuoi attivare una campagna pubblicitaria) e molto altro.

Un sito web, in definitiva, non è un costo ma un valore aggiunto per la tua azienda.

Come tale ovviamente, se realizzato da un professionista, non è gratis. Ciò non di meno, è di fondamentale importanza.

D’altra parte tutto o quasi, anche in ambito lavorativo, ha un costo. Ma per questo se ne può fare a meno?

Anche utilizzare uno smartphone ha un costo sia in fase di acquisto che di utilizzo. Per questo torneresti al telefono a gettoni?!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *