Come verificare l’originalità di un testo

Come verificare l’originalità di un testo

Chi crea un sito o, a maggior ragione, un blog sa quanto tempo ed energie vadano investiti nella creazione di contenuti testuali originali.

Si tratta di un’attività indispensabile per il posizionamento di un progetto web ed è comprensibile che porti non pochi bruciori di stomaco vedere che qualcuno, senza fare alcuno sforzo, riempie il proprio sito di contenuti copiati da altri (spesso senza neppure fare la fatica di rimaneggiarli).

Al contrario potremmo noi trovarci nella situazione di dover verificare se i contenuti che intendiamo pubblicare non siano stati copiati da altri. È il caso, ad esempio, di chi intenda pubblicare articoli o post scritti da altri e, prima di procedere, voglia giustamente accertarsi dell’originalità degli stessi.

Nell’articolo di oggi vi suggeriamo alcuni semplici strumenti per effettuare tale controllo.

Il metodo più semplice ed immediato consiste nel copiare una porzione di testo ed incollarlo in un determinato motore di ricerca.

Tra i risultati appariranno i siti ove quella porzione di testo è presente e in pole position dovremmo trovare quello che per primo ha provveduto a pubblicarla.

Questo metodo, pur semplice e veloce, ha un limite: potrebbe, infatti, generare risultati fuorvianti o, addirittura, non produrre alcun risultato ove il testo da verificare sia di discreta lunghezza.

Per ovviare al problema, si dovrebbe pertanto procedere selezionando piccole porzioni di testo e ciò comporta evidentemente un notevole dispendio di tempo quando il testo in questione è di apprezzabile estensione.

In alternativa, possiamo utilizzare Plagium.

Plagium è uno strumento offerto gratuitamente a coloro che ne fruiscono occasionalmente.

Utilizzarlo è molto semplice; basta copiare e incollare il testo interessato nell’apposito spazio e cliccare su “Ricerca veloce”.

Un altro utile strumento ci viene offerto da Copyscape che ci consente di controllare intere pagine web, inserendo dove richiesto la URL della pagina in questione.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *