Dati obbligatori per un sito aziendale

Quando si procede alla creazione di un sito web aziendale occorre porsi questa domanda: quali sono le informazioni relative all’azienda occorre inserire?

Infatti, per non incorrere in ingenti sanzioni è necessario, quando si procede alla creazione di un sito web, sapere esattamente quali informazioni esso debba obbligatoriamente contenere.

A tal proposito, occorre consultare la normativa di riferimento ed, in particolare, gli artt. 2199 e 2250 del Codice Civile, i quali recitano quanto segue:

– Art. 2199 “L’imprenditore deve indicare negli atti e nella corrispondenza, che si riferiscono all’impresa, il registro presso il quale è iscritto [2250].”
– Artt. 2250 “Negli atti e nella corrispondenza delle società soggette all’obbligo dell’iscrizione nel registro delle imprese [2188] devono essere indicati la sede della società e l’ufficio del registro delle imprese presso il quale questa è iscritta [2188, 2199, 2200] e il numero d’iscrizione.
Il capitale delle società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata deve essere negli atti e nella corrispondenza indicato secondo la somma effettivamente versata e quale risulta esistente dall’ultimo bilancio.
Dopo lo scioglimento delle società previste dal primo comma deve essere espressamente indicato negli atti e nella corrispondenza che la società è in liquidazione [2484 ss.].
Negli atti e nella corrispondenza delle società per azioni ed a responsabilità limitata deve essere indicato se queste hanno un unico socio.
Gli atti delle società costituite secondo uno dei tipi regolati nei capi V, VI e VII del presente titolo, per i quali è obbligatoria l’iscrizione o il deposito, possono essere altresì pubblicati in apposita sezione del registro delle imprese in altra lingua ufficiale delle Comunità europee, con traduzione giurata di un esperto.
In caso di discordanza con gli atti pubblicati in lingua italiana, quelli pubblicati in altra lingua ai sensi del quinto comma non possono essere essere opposti ai terzi, ma questi possono avvalersene, salvo che la società dimostri che essi erano a conoscenza della loro versione in lingua italiana.
Le società di cui al quinto comma che dispongono di uno spazio elettronico destinato alla comunicazione collegato a una rete telematica ad accesso pubblico forniscono, attraverso tale mezzo, tutte le informazioni di cui al primo, secondo, terzo e quarto comma.”

In definitiva gli i dati che le aziende devono obbligatoriamente indicare nel proprio sito web variano a seconda della tipologia di società della quale si tratta.

Vuoi sapere come aumentare le visite al tuo sito web?

Prenota subito un appuntamento gratuito online  oppure chiamaci direttamente al 0383 052137

Occorre, quindi, distinguere a seconda che si tratti di una:

a) Società di persone

Si tratta delle cosiddette società sempici (s.s.), società in nome collettivo (s.n.c.) o società in accomandita semplice (s.a.s).

Tali società dovranno indicare nel proprio sito web i seguenti dati:

  • ragione sociale;
  • indirizzo della sede legale della società;
  • codice fiscale/numero di partita IVA;
  • ufficio del registro delle imprese presso cui la società è iscritta e numero di iscrizione (REA);
  • posta elettronica certificata (PEC);
  • eventuale stato di liquidazione della società.

b) Società di capitali

Si tratta delle cosiddette società per azioni (S.p.A.), società in accomandita per azioni (S.a.p.a.), società a responsabilità limitata (S.r.l.) e società a responsabilità limitata semplificata (S.r.l.s.).

Queste ultime, oltre ai dati richiesti alle società di persone, dovranno indicare anche:

  • valore del capitale sociale versato, come risulta dall’ultimo bilancio;
  • l’eventuale stato di liquidazione della società;
  • l’eventuale stato di società unipersonale (in caso di Spa o Srl a socio unico);
  • l’eventuale società o ente di direzione e coordinamento alla quale è soggetta

Dove posizionare tali informazioni?

La cosa migliore è inserire tali dati in un punto del sito facilmente accessibile.

A nostro giudizio l’ideale è utilizzare a tal fine il footer, così che le medesime informazioni possano essere visualizzate qualunque sia la pagina che si sta visitando.

In alternativa, si possono collocare tali dati obbligatori in una pagina all’uopo creata, inserendo nel footer un link che punti alla pagina stessa (NB: La partita iva, ai sensi dell’articolo 35,comma 1, del D.P.R. n. 633 del 1972 e della risoluzione n. 60 del 16.05.2006, deve essere necessariamente indicata in home page).

Non possono mancare, inoltre, le informative relative al trattamento dei dati personali e all’utilizzo dei cookies, delle quali parleremo nel prossimo articolo.

Condividi il post

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato

logo-base315-2021

Prenota ora un appuntamento

Utilizzando il form puoi fissare un appuntamento gratuito con un membro del nostro staff.
Sarà nostra cura ricontattarti telefonicamente nella data e nell’ora che selezionerai per discutere delle tue esigenze, dei tuoi obiettivi e degli eventuali problemi legati al web che intendi risolvere.