Social Media Marketing

Che cos’è il Social Media Marketing?

Il Social Media Marketing, generalmente abbreviato in SMM, è una branca del Digital Marketing applicata ai social media. Questa disciplina sfrutta le potenzialità dei canali social per generare visibilità, engagement (coinvolgimento), social sharing (condivisione), ma anche per promuovere un prodotto, servizio, brand o personaggio pubblico.

Possiamo affermare che si tratta di uno degli strumenti maggiormente utilizzati sia da singoli utenti che da aziende: sempre più individui utilizzano i propri canali social per comunicare con i propri amici e parenti, per rimanere aggiornati con il mondo esterno, ma anche per cercare informazioni, prodotti o servizi. Di conseguenza, al giorno d’oggi sono sempre di più anche le aziende che decidono di aprire delle pagine social e di utilizzare questa tipologia di comunicazione. Per esempio, tramite il canale Facebook, le aziende possono creare uno shop e inserire i loro prodotti e servizi, collegando ciascuno di esso alla rispettiva pagina di vendita. In questo modo gli utenti hanno la possibilità di visualizzare direttamente dal social media ciò che l’azienda produce. Ovviamente questa è solamente una delle attività che è possibile svolgere tramite il canale social, ma ne esistono molte altre. Ciascuna azienda, sulla base della propria tipologia e nel rispetto delle proprie necessità, può decidere di mettere in atto delle attività piuttosto che altre.

I vantaggi dell’utilizzo dei social media

Sulla base di questa premessa, avrai già capito che i social media nascondono una serie di potenzialità. Ovviamente ogni social media possiede delle proprie caratteristiche e potrai scegliere quale canale presidiare a seconda delle principali attività che svolgi. Per esempio, se la tua passione sono le fotografie e magari hai uno studio fotografico, il consiglio è di dare priorità al canale Instagram, se d’altra parte invece preferisci realizzare dei video, allora sicuramente potrai utilizzare YouTube per far conoscere la tua attività o per sviluppare dei tutorial su determinati argomenti.

Di seguito definisco, quali a mio parere, sono i vantaggi dei social media e di conseguenza dell’attività di Social Media Marketing.

  • Le informazioni circolano più velocemente: questo permette agli individui di essere aggiornati in tempo reale sulle ultime novità. Ormai le persone per restare aggiornati costantemente sugli avvenimenti o su ciò che ci circonda, si collegano alla rete Internet e, molto più spesso, cercano le informazioni necessarie direttamente sui canali social. Infatti, soprattutto i giovani, utilizzano i social media come principale strumento di ricerca: per esempio se dobbiamo cercare un evento, un’azienda o una persona, il primo canale che utilizziamo sono i social. Proprio per questo motivo, per le aziende risulta conveniente avere una propria pagina e popolarla con i contenuti che potrebbero essere utili e interessanti per il proprio pubblico di riferimento.
  • Interagire velocemente con amici, parenti e clienti: sui social ogni individuo/azienda può pubblicare stati, storie, immagini e condividere post direttamente sul proprio profilo o pagina. Questo permette agli utenti di relazionarsi velocemente con ciascuno di noi. Per esempio se pubblico un post, le persone possono inserire delle reazioni (fino a qualche tempo fa esisteva solamente il “like”, ora invece è possibile scegliere tra un serie di emoji e utilizzarle a seconda dell’emozione che il post suscita in ognuno di noi), dei commenti oppure condividere il post sul proprio profilo. Lo stesso accade con le storie; per chi non sapesse di cosa si tratta, le storie sono immagini o brevi video e che si cancellano automaticamente dopo 24 ore e vengono utilizzate come se fosse il nostro diario “pubblico”.
  • Scambiare opinioni o dialogare direttamente con la persona d’interesse tramite una chat. Ormai ogni piattaforma social presenta al suo interno uno strumento di instant messaging, letteralmente tradotto in messaggistica istantanea, dove le persone possono scriversi, inviare dei messaggi vocali oppure fare delle videochiamate in modo veloce e soprattutto semplice. In questo modo, grazie ai social media le persone possono comunicare a distanza, senza la necessità di incontrarsi di persona. Questo non accade solamente tra amici e parenti, ma è possibile avviare una conversazione anche con l’azienda di interesse per chiedere ad esempio delle informazioni sui propri servizi e prodotti.
  • Aumentare la visibilità di un’azienda, prodotto, servizio: non importa che tu sia un’azienda, un brand, un libero professionista. Tramite i social media hai la possibilità di pubblicare i tuoi prodotti e servizi e renderli visibili a tutti.


Tutti questi vantaggi portano sempre di più gli individui a scaricare le varie piattaforme sui propri dispositivi sia mobili che fissi, crearsi un proprio profilo e inserire le informazioni che si vogliono far apparire al pubblico. Il tutto viene svolto nel giro di pochi minuti.

Nonostante questi aspetti, non possiamo trascurare le problematiche che ne derivano.

  • Riduzione del contatto fisico: se da un lato i social media permettono alle persone di rimanere in contatto tra loro in qualsiasi momento, d’altro lato riducono il contatto fisico tra le persone. Di conseguenza, questa distanza potrebbe avere delle ripercussioni negative sul rapporto tra le persone stesse.
  • Fake news: ognuno di noi si sta abituando a cercare le notizie in rete e molto spesso direttamente sui social media. Questo porta le persone a cercare velocemente ciò di cui hanno bisogno, ma bisogna stare molto attenti alle cosiddette fake news, ovvero le false notizie che circolano in rete.
  • Privacy: al giorno d’oggi la questione della privacy sta assumendo sempre più importanza, ma bisogna stare attenti in quanto molto spesso le persone pubblicano e condividono delle informazioni sensibili senza considerare questo aspetto fondamentale, rischiando di ledere i diritti altrui.

Vuoi sapere come aumentare le visite al tuo sito web?

Prenota subito un appuntamento gratuito online  oppure chiamaci direttamente al 0383 052137

Perché le aziende dovrebbero utilizzare i social?

Arrivati a questo punto, abbiamo osservato i punti di forza dei social media e i punti di debolezza, ma perché un’azienda, un brand o un libero professionista dovrebbe utilizzare le piattaforme social?

  • Per creare un legame con le persone
  • Per aggiornarlo sulle ultime novità, prodotti o servizi
  • Per sponsorizzare e vendere i propri prodotti
  • Per generare nuovi contatti commerciali
  • Per aumentare la conversione dei clienti
  • Per realizzare delle campagne pubblicitarie mirate al pubblico che si desidera raggiungere


Non è necessario presidiare tutti i social media, sta a discrezione di ciascuno di noi definire quali sono i canali maggiormente utili sulla base dell’attività che si svolge. Tendenzialmente la maggior parte delle aziende possiede Facebook e Instagram, i due social media maggiormente utilizzati dalla popolazione sia italiana che mondiale. Un altro social molto utilizzato dalle aziende è Linkedin: questo canale è un forte mezzo di comunicazione perché permette alle aziende di acquistare una grande visibilità e di sviluppare dei contatti professionali. Tramite questa piattaforma le aziende possono ad esempio pubblicare degli annunci di lavoro e ricercare il personale da integrare nel proprio team, ma anche ricevere direttamente sul canale le candidature degli individui.

Qui abbiamo citato qualche piattaforma, ma nel paragrafo successivo osserviamo quali sono i principali social media utilizzati dalla popolazione mondiale.

Quali sono i principali social media utilizzati?

Secondo quanto riporta il Digital report 2022 (report digitale che riporta i dati e le abitudine delle persone a livello mondiale), sempre più individui trascorrono il proprio tempo sulle piattaforme social. Secondo questi dati infatti, le persone attive sui social media sono 43 milioni e trascorrono quasi 2 ore del loro tempo giornaliero connessi.

Ma, quali sono i principali social media maggiormente utilizzati?

Secondo la classifica riportata da Digital Report del 2022, le principali piattaforme social utilizzate nel mondo sono le seguenti.

  1. Facebook
    Come ben saprai, il social è stato fondato da Mark Zuckerberg nel 2004 e da allora ha subito una serie di evoluzioni. Oggi il social viene utilizzato sia da giovani che adulti, ma anche da aziende. Si tratta di un social media molto potente che permette agli utenti di pubblicare immagini, scrivere stati, condividere post, fare storie, ma anche sponsorizzare i propri prodotti e servizi attraverso delle campagne pubblicitarie mirate. Su questo canale è quindi possibile realizzare sia dei contenuti organici, ovvero quelli gratuiti che non richiedono nessun costo, che a pagamento. Con questa seconda tipologia di contenuti, è possibile personalizzare ogni singola inserzione sulla base del target di riferimento, della geolocalizzazione, ma anche al budget a nostra disposizione. Ovviamente prima di avviare una campagna è bene svolgere delle analisi, altrimenti si rischia di investire inutilmente i propri soldi. Sulla base di quanto detto, non sempre le campagne danno i risultati sperati: in genere è necessario investirci maggiore tempo per definire al meglio la propria campagna. Inoltre, tutti i dati devono essere misurati e analizzati con cura.
  2. YouTube
    YouTube è al secondo posto; si tratta di una piattaforma di video sharing creata nel 2005. YouTube è il canale che consente di pubblicare i video e di ricevere like. La piattaforma consente agli utenti di commentare i video, di condividere i video dove più si desidera, ma anche di salvarli nella propria raccolta e riguardarli quando si preferisce.
  3. WhatsApp
    WhatApp è un’app di instant messaging, ovvero di messaggistica istantanea. Tramite questa applicazione gli utenti possono scambiarsi in tempo reale dei messaggi sia testuali che vocali, ma possono anche effettuare delle chiamate o videochiamate con i propri contatti. È possibile creare dei gruppi e impostare degli stati (anch’essi hanno una durata di 24 ore proprio come le storie di Instagram). In questo modo è possibile rimanere in contatto con amici, parenti o altre persone in modo veloce e molto semplice.
  4. Instagram
    Instagram, a differenza di Facebook in cui si alternano contenuti testuali ad immagini, vi è una netta prevalenza di post visivi. Oltre a immagini statiche, su questo canale è possibile pubblicare delle storie, brevi video e reels. Questi ultimi sono diventanti una tendenza nel 2021: si tratta di video clip che vanno dai 15 ai 30 secondi e risultano divertenti e coinvolgenti per chi li guarda. Instagram ha come principale target di riferimento i giovani, anche se è comunque popolato anche da adulti.


Ovviamente quelli citati sono solamente alcuni dei social media presenti sul mercato; per esempio secondo la classifica di Digital Report, al quinto posto vi è Tik Tok. Si tratta di un social che è stato sviluppo diversi anni fa, ma che ha acquisito il suo successo solamente recentemente. Questo social viene utilizzato dai ragazzi, da adulti, ma anche dalle aziende per mostrare in modo semplice le attività che svolgono e dando dei consigli utili al loro target di riferimento.

Come si fa a essere dei buoni comunicatori?

Essere buoni comunicatori e riuscire a gestire i propri canali non è facile!
Utilizzare i social media non significa avere un account e pubblicare i contenuti in modo casuale. A differenza del profilo personale, che può essere gestito come meglio si crede, per le pagine e gli account aziendali tutto deve essere pensato e studiato strategicamente. Per gestire un canale in modo corretto è fondamentale rimanere al passo della tecnologia e dei nuovi sviluppi, analizzare i propri competitor presenti sul mercato, e perché no, prendere spunto dalle attività che essi svolgono. Ovviamente, con questo ultimo suggerimento bisogna stare attenti a non copiare i contenuti altrui: ogni contenuto deve essere originale e creativo, in modo da risultare unico!

Per raggiungere dei buoni risultati è importante avere ben chiari gli obiettivi che si vogliono raggiungere, il target di riferimento e le strategie da attuare. Si tratta di elementi essenziali, che molto spesso non sono bene definiti nella mente del gestore dei canali.

Ovviamente il social media marketing non è l’unica attività fondamentale. Nel mondo della comunicazione vi sono una serie di attività essenziali e, per riuscire a comunicare a 360°, non bisogna trascurare nessun canale. Per esempio un’altra attività che dovrebbe andare di pari passo con quanto detto finora è quella dell’email marketing. Si tratta di un’attività che consente di raggiungere gli individui tramite la posta elettronica. Se sei interessato a questa attività e vuoi avere maggiori informazioni, ti consiglio di leggere il seguente articolo “I migliori strumenti di Email Marketing“, in cui viene fatta una panoramica di questa attività e vengono presentati, quali a mio avviso, sono le migliori piattaforme presenti in rete.

Vuoi avere maggiori informazioni su queste attività? Stai pensando di implementarle per sponsorizzare meglio i tuoi prodotti o il tuo brand?
BASE315 è qui a tua disposizione! Contattaci a uno dei nostri recapiti per richiedere tutte le informazioni che desideri.

Condividi il post

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato

logo-base315-2021

Prenota ora un appuntamento

Utilizzando il form puoi fissare un appuntamento gratuito con un membro del nostro staff.
Sarà nostra cura ricontattarti telefonicamente nella data e nell’ora che selezionerai per discutere delle tue esigenze, dei tuoi obiettivi e degli eventuali problemi legati al web che intendi risolvere.